floral design e leggerezza, ippeastro, floral display, la mensola fiorita, retroflora
La Mensola Fiorita

Sulla Leggerezza

Questa Mensola Fiorita è una Mensola sospesa tra la Primavera e l’Estate.

E’ la Primavera Mancata che non ho vissuto quest’anno e la Tarda Primavera Ritrovata che assomigliava già un po’ all’Estate.

Floral Design e Leggerezza: in Equilibrio tra Fiori Pesanti e Fiori Leggeri

L’Ippeastro è quello del giardino, esploso all’improvviso a metà maggio. Quel giardino che così tanto si è preso cura di me in questi mesi. Sono dei bulbi che ho trovato qui tanti anni fa e che, quindi, non ho scelto. Si dovrebbe trattare infatti dell’Hippeastrum x Jhonsonii (anche se per abitudine scorretta lo chiamo a volte Amaryllis). Un ibrido super vintage dell’epoca delle nonne. Quest’anno, quando li ho visti sbocciare così vistosi e ingombranti, nel momento in cui dal giardino potevo “uscire”, qualcosa me li ha fatti amare di più.

In questa Mensola c’è inoltre la mia adorata Avena. La prima volta che ho rimesso piede in macchina dopo il lockdown, l’avena ondeggiava ovunque al vento. Alta, incolta, abbondante, dorata e bellissima. D’altra parte per E. Bach Wild Oat è il Fiore della Vocazione, il Fiore per trovare la propria strada. E in quella tarda mattinata di maggio in cui mi sentivo una sopravvissuta, proprio come gli altri che incontravo, ho pensato che niente di più opportuno poteva esserci a far da cornice a un mondo dalle coordinate cambiate. In questo scenario post apocalittico sembravamo avere tutti un po’ bisogno di un nuovo orientamento, cosicché, nello spaesamento generale, l’abbondanza dell’Avena mi ha, ancora di più, consolato.

Ci sono infine i Fiori del Melograno. Trovo così sinuosi i suoi rami in Primavera, come pure la forma dei suoi fiori e dei suoi petali un po’ arricciati. Il loro colore, per di più, è tanto acceso e brillante da risvegliare ogni senso sopito. Rami fioriti pieni di fascino ricurvi sugli ingressi dei nuovi inizi.

Floral Design e Leggerezza: una Definizione

Avevo bisogno soprattutto di Armonia e Leggerezza.

La Leggerezza è un concetto sfuggente per definizione e parola abusata.
Ad ogni modo, nel mio fare i fiori, la Leggerezza è sempre stata una Ricerca inevitabilmente condotta su due dimensioni intrecciate: quella invisibile, interiore, che ha a che fare con l’anima, e quella visibile, esteriore, della composizione. A ciascun movimento esteriore disegnato con i fiori, è sempre corrisposto infatti, un sottostante moto interiore del cuore. Una Ricerca tesa, il più delle volte, a Rendere Leggeri i Fiori Pesanti fuori, e, dentro, a tenere alte le migliori vibrazioni a dispetto delle zavorre della vita.
Non essendo per me un singolo “ramo leggero” a fare la leggerezza, rimango in realtà più convinta che la sfida sia trovare la leggerezza nella complessità (dei fiori, del reale, del cuore). Cose senza peso certo non possono essere leggere. E’ così che l’Avena e i Rami di Melograno che svolazzano intorno all’Ippeastro mi restituiscono quel tentativo di “planare dall’alto sulle cose” (I.Calvino) e alleggeriscono insieme anche la mia anima.

Concludendo:

In questa Mensola c’è la dimensione interiore alla ricerca di un Equilibrio, di un’Armonia e di una Leggerezza che la tiene in piedi anche quando tutto il resto intorno sembra crollare.
Ci sono i Fiori ritrovati, coltivati, curati, raccolti.
C’è la ricerca della Via, la Storia degli ultimi mesi, il Silenzio del Cuore.

La Mensola Fiorita è una Rubrica del Blog Retroflora, in cui la ricerca interiore espressa attraverso i Fiori si fa occasione di discorso sul Design e sulla Bellezza. Per saperne di più clicca qui.

Se vuoi vedere un’altra Mensola Fiorita alla Ricerca della Leggerezza tra Fiori Pesanti e Fiori Leggeri guarda/leggi La Mensola Fiorita: Autunno.

Riproduzione Vietata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *